Un gilé dal sapore antico

Un gilé dal sapore antico

gilè

 

Ha il sapore delle cose di una volta questo gilè per bambino. Sarà per la faccina del ragazzo-modello, sarà per il colore tutto-bianco, ma lo trovo molto “bon-ton”. Mi ricorda molto i golf che faceva mia mamma per i miei fratelli, e guai a sporcarsi quando si giocava! Meglio metterlo la domenica per andare a messa, e per il pranzo con i nonni…
Forse abbiamo dimenticato queste usanze di una volta, oggi jeans e t-shirt ovunque e sempre. Ma ogni tanto forse è bene insegnare ai nostri bambini che ci sono circostanze nelle quali è bello indossare un capo speciale, di cui aver cura, così come ci sono cose “speciali” nella nostra esistenza di cui prendersi cura. Impareranno forse ad essere più attenti, gentili, educati. E si sa quanto bisogno ci sia oggi di un po’ di educazione!

Ma tornando al gilè qui proposto, è un bottom-up, quindi si lavora in modo tradizionale partendo dal basso. Il bordo è di quelli da rivoltare e cucire, poi lavorato a maglia rasata con il bordo a legaccio sul giro manica e sullo scollo. Due bottoni chiudono una spalla per una migliore indossabilità.
Il modello lo potete scaricare gratuitamente dalla pagina Ravelry dell’autrice Terri Kruse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.