Leggins

Leggins

A Chiara piace portare i leggins, o la calzamaglia che dir si voglia, perché la lasciano libera nei movimenti. Dato che è un grillo salterino con i pantaloni di stoffa, per non parlare dei jeans, si sente legata e impacciata nei movimenti.
Però a Toronto fa freddo, molto freddo, in questi giorni pare ci siano – 21° (meno ventun gradi!)… Così i normali leggins anche di lana sono troppo leggeri e non scaldano a sufficienza.
Ho pensato allora di confezionarle io dei pantaloni – leggins belli caldi. Avevo ancora due gomitoli di lana rosa usata per il cardigan rosa-fucsia, ho unito un gomitolo di lana bianca dello stesso tipo, e seguendo le istruzioni trovate su Garnstudio ecco il risultato. Niente male vero?

Sono realizzati con i ferri circolari, partendo dall’altro con un bordo a coste 2/2 nel quale fare dei buchini per infilare un cordoncino o un elastico. Si prosegue a maglia rasata, e sul dietro si fanno alcuni ferri a “ferri accorciati” per creare l’ampiezza per il sederino, infine dopo aver fatto alcuni aumenti per il cavallo, si divide il lavoro eseguendo una gamba alla volta. Le istruzioni sono molto chiare e semplici da seguire, e in italiano, se qualcuna volesse provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.