Di questo filato rosa antico che mi è stato regalato avevo ancora molti gomitoli. Così dopo aver realizzato il golf Minni, ho cercato che altro fare per utilizzare questa bella lana. E ho trovato questo modello di Valentina Cosciani che mi è sembrato adatto a me. Non solo per i colori, che sembravano quelli che avevo a disposizione io, con quel gomitolo nero e quello bianco solitari residui di altri lavori, ma anche per la forma, il modello che mi è sembrato adatto al mio fisico. Ed eccolo qua, il risultato.

A differenza di quello di Valentina io ho usato solo altri due colori, anche perché di rosa ne avevo veramente molto e volevo sfruttarlo più che potevo. Mi è piaciuta la lavorazione particolare, si fanno prima i due inserti per le spalle (la parte a righe rosa e nero), poi si raccolgono le maglie prima da un lato lavorando il dietro, poi sull’altro facendo il davanti. Arrivati agli scalfi si unisce e si continua lavorando in tondo. Poi le maniche come al solito.