Plaid a punto entrechat

Da tanto volevo provare a lavorare questa tecnica, si chiama “entrechat” ed è una lavorazione che prevede una svolta continua di quadrati, o rettangoli, senza cuciture. Si parte con una fila di triangoli, poi si riprendono i punti su un lato e si torna nell’altro senso, formando dei quadratini. Si continua così fino alla dimensione desiderata. Più semplice lavorarla che spiegarla… All’inizio ho avuto un po’ di difficoltà a memorizzare.. Read More

Rosso veneziano

E’ il colore di questi due bellissimi filati che ho ricevuto in regalo. Uno così sottile che dubitavo di riuscire a lavorarlo, l’altro un morbido mohair. Così li ho uniti – dato che la tonalità di rosso era identica – e ne ho ottenuto un morbido e voluttuoso poncho. Non vedo l’ora di indossarlo!

L’estate sta finendo…

…e io mi sono accorta che non ho più scritto nulla. Però ho sferruzzato, questo si. Mi sono fatta ben due nuovi ponchi, uno in cotone azzurro e uno sempre in cotone nero ma con un filo d’argento a illuminarlo. Questo è pensato per la sera, per le mie uscite a concerti e spettacoli vari. Poi a fine luglio sono venute le mie figlie con relative famiglie in vacanza a.. Read More

Ruggine, o Missoni, o Pumpkin, insomma un nuovo poncho

  Tempo fa mi hanno regalato alcuni gomitoli di questa lana Missoni, sui toni dell’arancio-ruggine. Non era molta, ma era molto bella, così ho cercato e trovato un filato simile sia nel tono del colore che nella qualità, e ho trovato della bella alpaca della Drops. Avevo poi in archivo una fotografia recuperata credo da Pinterest, di un bellissmoponcho realizzato a legaccio e con una costruzione diversa dal solito. Le.. Read More

Poncho in cotone nato da una stola

Ricordate la stola beige lavorata a grana di riso? E’ diventata un poncho! Eh sì, mi sono resa conto che alla fine le stole, gli scialli, non fanno per me, non li uso, rimangono inutilizzati nell’armadio ed è un peccato. Così anche questa l’ho disfata per metà e con il filato recuperato ho realizzato la seconda parte del poncho. Due rettangoli che si vanno ad unire. Non avendo molto filato.. Read More

Il mio poncho blu

Pare che quest’anno siano molto di moda, e dato che a me stanno bene mi sto regalando molti ponchi. Questo è in lana merino baby blu, lavorato con i ferri no. 4, con una grande treccia solo sul davanti. Lo scollo risulta a V per il modello, realizzato con due rettangoli della stessa misura e poi cuciti in mondo da formare il poncho. Per farlo si unisce un lato corto.. Read More

Poncho

Avevo in archivio questa bella lana mista mohair grigia, morbida e calda e un po’ pelosetta, e non sapevo che farne. Circa 200 grammi, poco per farne un maglione, di stole e scialli ne ho già a sufficienza, così ho pensato di provare a farne un poncho..   Dato che la lana non era tantissima, mi sono usciti due quadrati, il che rendeva difficoltoso unirci per creare il poncho. Ho.. Read More

Stola

In cotone beige lavorato a grana di riso doppia, con bordo in blu a falsa maglia inglese e punto gambero tutto intorno. Lunga 150 cm. e alta 45 cm. circa, si avvolge bene intorno alle spalle e si può fermare sul davanti con un grosso bottone: La si può indossare anche aperta, come uno scialle appoggiato sulle spalle:

Golf con cappuccio e nappine

Alcuni anni fa ho realizzato questo golfino per la mia nipotina. Si tratta di un modello con capuccio e tasca sul davanti, frange al bordo, e una lavorazione a trecce sulle maniche. Io l’ho realizzato con una lana azzurra-lilla, nella taglia 98 (3 anni circa), nel modello trovate anche la tagllia 110. Naturalmente è un modello da lavorare in modo tradizionale, il dorso, il davanti sul quale si lavora la.. Read More