Autunno si riprende a lavorare

Autunno si riprende a lavorare

Un po’ la pandemia che mi ha reso più pigra, un po’ i dolori alle mani che mi impediscono talvolta di sferruzzare, un po’ il sole e l’estate trascorsa a nuotare e prendere il sole…non ho realizzato quasi nulla durante questi ultimi mesi. Ora, ritornato l’autunno, le prime foglie che ingialliscono sugli alberi, la nebbiolina sui monti intorno dopo una notte di pioggia, ecco tornare anche la voglia di casa, di calore, di lana.

E cosa c’è di meglio per accogliere questa nuova stagione che un caldo piccolo plaid da tenere sulle ginocchia, la sera guardando la tv, o sferruzzando con una buona tazza di tè accanto?

Questo l’ho realizzato con vari filati, sfruttando una lana (quella rossa scuro) che avevo già nel mio archivio e abbinando un filato simile in colori che si armonizzassero. Ho poi scelto di lavorare ogni quadrato per conto suo, con un punto diverso così come mi veniva in mente, e cucendoli poi uno all’altro. Un lavoro facile e veloce, che mi ha anche divertito nel realizzarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.